Certificazioni

Un modo semplice e sicuro per riconoscere un cosmetico naturale da uno tradizionale è costituito dalle certificazioni: il bollino rilasciato da organismi che controllano le attività di produzione dei cosmetici.
Questi enti garantiscono che i prodotti siano delicati sulla pelle, siano sicuri sulle persone (per esempio non sono accettate sostanze con azione endocrina o appartenenti a particolari classi di rischio), pongono attenzione sull’impatto ambientale , che non siano effettuati test sugli animali e che siano prodotti vegani e testati per il nickel.
E’ dunque importante, se non abbiamo conoscenze di INCI e dintorni, verificare che ci sia il marchio di certificazione sulla confezione del cosmetico.

I prodotti che trovate da Elisir bioprofumeria sono stati scelti tenendo conto della presenza di queste certificazioni, che ne garantiscano la qualità, l’affidabilità e il rispetto di regole, che ritengo fondamentali per uno sviluppo sostenibile del nostro pianeta.

Qui sotto troverete un elenco degli enti certificatori e i simboli che rilasciano sui prodotti:

 

iceaICEA: è il più importante ente di certificazione italiani di produzioni biologiche. Prevede uno specifico disciplinare per i cosmetici, molto probabilmente il più diffuso in Italia. I cosmetici devono utilizzare prodotti agricoli e zootecnici da agricoltura biologica certificata, vieta l’impiego di ogm, la sperimentazione sugli animali e l’uso di radiazioni ionizzanti. Esiste inoltre una lista di sostanze vietate.
Su Yes.life Store trovate maggiori informazioni su ICEA.

 

eco certECOCERT: attraversiamo le alpi e giungiamo in Francia, il principale ente di certificazione delle produzioni agrobiologiche e probabilmente il più diffuso al mondo.
I livelli sono due: Cosmetico Biologico e Cosmetico Ecologico.
In entrambi i casi il 95% degli ingredienti deve essere di origine naturale, ma nel primo caso il 95% degli ingredienti vegetali deve essere certificato biologico, mentre nel secondo caso basta il 50%. Gli additivi di sintesi non devono superare il 5% in peso e sono selezionati da un particolare disciplinare.

lavLa LAV: lega anti vivisezione, nata nel 1977, ha per fine l’abolizione della vivisezione, la protezione degli animali, l’affermazione dei loro diritti, la difesa della biodiversità e dell’ambiente, la lotta alla zoomafia. Si batte contro ogni forma di sfruttamento e violenza sugli animali umani e non umani, sull’ambiente e gli ecosistemi, per il rispetto del diritto alla vita di ogni essere vivente.
E’ la maggiore associazione antivivisezionista e animalista in Italia e una delle più importanti in Europa.
I prodotti contraddistinti da questo marchio aderiscono al disciplinare LAV-ICEA “Standard internazionale Non Testato su Animali”.

 

nrb30 srlIl gruppo italiano NRG30 Srl: caratterizzato e supportato dall’esperienza decennale nella comunicazione Etica di Promiseland.it, dal primo web-dizionario italiano di ecocosmesi BioDizionario.it, nonchè dal network di VeganWIZ.com e Veganblog.itM certifica che nessuna sostanza utilizzata per la realizzazione dei prodotti certificati VeganOK può essere di origine animale o comportare per la sua estrazione o lavorazione procedure che comportino direttamente lo sfruttamento di animali.
Inoltre le estrazioni dei principi attivi devono essere fatte con materiali naturali, con acqua o con un terzo solvente di origine vegetale, come alchool etilico, glicerina vegetale, olii naturali.

 

cosmebioCOSMEBIO: L’associazione professionale nata in Francia nel 2002 e comprendente principalmente produttori di cosmetici, ha costituito un “marchio” apposito per i cosmetici.
I prodotti che vogliono ottenere la certificazione Cosmebio vengono esaminati da enti indipendenti come ECOCERT, che ne attesta l’effettiva idoneità alle caratteritiche richieste:
almeno il 95% degl totale degli ingredienti deve essere naturale o comunque di origine naturale, di cui almeno:
minimo il 10% degli ingredienti deve provenire da agricoltura biologica;
minimo il 95% degli ingredienti certificabili (l’acqua non è un ingrediente certificabile) devono provenire da agricoltura biologica;
massimo 5% di ingredienti di sintesi presenti in una lista restrittiva di sostanze consentite.

 

aiab

AIAB: è una associazione di produttori, tecnici e cittadini-consumatori che rappresenta gli interessi dei produttori biologici, attraverso la promozione dell’agricoltura biologica nel, rispetto dell’ambiente, del benessere animale e della salute di chi consuma.
Il marchio “garanzia A

IAB” è destinato a tutte le aziende socie AIAB che garantiscono i seguenti requisiti:

  • Il prodotto 100% bio (NO prodotto in conversione, NO aziende miste)
  • Origine Italiana, per tutti i prodotti che possono essere coltivati in Italia.

AIAB ha affidato ad ICEA il compito di verificare la conformità a tali requisiti.

ccpb_correttoCCPB: è il marchio italiano di produzioni agrobiologiche ed ha uno specifico disciplinare per i cosmetici.
I marchi sono due: Cosmetici Naturali e Cosmetici Biologici. Il primo prevede che almeno il 95% degli ingredienti sia naturale o di origine naturale, il secondo che il 95% degli ingredienti naturali sia certificato biologico, acqua esclusa ovviamente.